TEST HPV

È una metodica che consente di riconoscere la presenza nelle cellule della cervice uterina dell’ HPV (Human Papilloma Virus). Esistono in natura più di 80 genotipi diversi di HPV, dei quali fortunatamente solo pochi hanno potenzialità di sviluppare una neoplasia cervicale. Grazie a questo test è quindi possibile stimare con maggior accuratezza il rischio neoplastico di una lesione riscontrata al Pap-test o mediante colposcopia.

Indicazioni: la tipizzazione HPV è indicata nelle pazienti in cui il Pap-test abbia fornito un risultato equivoco (ASCUS), o abbia evidenziato alterazioni cellulari di grado lieve (L-SIL) o elevato (H-SIL).

Esecuzione: la tecnica del prelievo è simile a quella del Pap-test: applicato lo speculum vaginale, si preleva il materiale cervicale utilizzando di un apposito spazzolino. L’esame è completamente indolore e dura pochi minuti. Il materiale prelevato, conservato in un apposito contenitore, è inviato in laboratorio.

Risultati: il risultato del test viene consegnato alla paziente dopo circa 15 giorni. In caso di positività, il trattamento successivo è anche in funzione del Pap-test e del quadro colposcopico. In caso di lesioni sospette è utile l’esecuzione di una biopsia della cervice uterina. Negli altri casi si consigliano controlli periodici ambulatoriali. In caso di negatività nelle donne giovani può esser consigliata la esecuzione di una vaccinazione contro l’HPV.

2017-11-20T08:15:03+00:00